Pegazzano – Biassa – S.Antonio – Schiara

Il percorso inizia a Pegazzano, passa per Biassa (AVG) e per S. Antonio (AV5T) e giunge a Schiara. Lungo il percorso si possono osservare la Villa della Marchesina, appena lasciato l’abitato di Pegazzano, quindi la cava nel cui piazzale si apre la cosiddetta Grotta dell’Orso (in cui erano stati rinvenuti resti di Ursus spelaeus), l’abitato di Biassa.

Molto ben conservata appare la scalinata che unisce il borgo alla località S. Antonio, importante crocevia di sentieri che portano in varie località della costa di Tramonti, con una piccola chiesetta dedicata a S. Antonio Abate e un bar con zona ristoro.

Prendendo la strada asfaltata verso il mare direzione Schiara si incontra il Menhir di Tramonti, monolite fino a poco tempo fa era dotato di una bella croce in ferro, oggi purtroppo asportata. Poco dopo aver incontrato il menhir si lascia la strada e si scende, all’interno di un bosco di lecci e pini, all’abitato di Schiara, gruppo di case utilizzato dagli abitanti di Biassa, prevalentemente nel periodo estivo, per accudire ai terreni terrazzati.

DIFFICOLTÀ: MEDIA

CAI
Consulta il CAI: informazioni, contatti e percorsi per tutti i livelli di difficoltà
Osmand
Vuoi sapere cosa consigliano gli altri utenti? Scopri nuovi interessanti itinerari con la app OsMand!
Riomaggiore - Sella la Croce - Carpena - La Foce
Storico collegamento fra Riomaggiore e la Foce a tratti selciato.
Parte nei pressi del Castello di Riomaggiore e risale la costa fino ad incrociare la Strada Provinciale 370 (Litoranea). Attraverso terrazzi di vigneti risale la Costa Campione fino ad incontrare lo sterrato della Via dei Santuari e prosegue nel bosco.
Pegazzano - Biassa - S. Antonio - Schiara
Storico collegamento fra la citta', Biassa e Schiara.
Si parte da Pegazzano nei pressi dell'Osteria Leon d'Oro e per scalinate, antica mulattiera e parzialmente asfalto di raggiunge Biassa da dove si prosegue sempre per scalinata fino a S.Antonio dove si incrocia l' AV5T.