14
ott
07 mag
Fuori Luogo. Stagione 2016/2017
Dettagli
Inizio: 14/10/2016
Fine: 07/05/2017
Categorie: Teatro
Organizzatore
Nome: Fuori Luogo - La Spezia
Link: Sito web
Luogo
Nome: Centro multimediale Dialma Ruggero
Indirizzo: Via Monteverdi 117 La Spezia , 19120 Italia

Oltre venti spettacoli scelti tra ciò che di meglio propone il teatro di ricerca italiano, un focus concentrato in quattro giorni dedicato alla danza contemporanea, una stagione kids pensata appositamente per le scuole elementari, laboratori permanenti e con i maestri, zoomate e approfondimenti in compagnia degli artisti ospiti.

Si apre venerdì 14 ottobre questa nuova e prestigiosa stagione di Fuori Luogo, la rassegna di teatro contemporaneo del Dialma Ruggiero, con il contributo di Compagnia di San Paolo (come maggior  sostenitore) e organizzata dalla Compagnia degli Scarti e Balletto Civile (riconosciute dal Ministero dei Beni Culturali), CasArsA Teatro e Comune della Spezia, con la direzione artistica di Renato Bandoli, Andrea Cerri e Michela Lucenti.

L’apertura di questa sempre più strutturata edizione della fortunata rassegna spezzina, fondatrice della nuova e innovativa Rete del Contemporaneo Piemonte Liguria , è affidata a How Long is Now, un evento speciale di Balletto Civile venerdì 14 e in replica sabato 15 al Teatro Civico: un progetto realizzato con il contributo di Fondazione Carispezia (Bando “Cultura in rete”), ideazione e coreografia di Michela Lucenti, script di Maurizio Camilli e musiche eseguite dal vivo dalla violoncellista americana Julia Kent. In scena con gli strepitosi performer di Balletto Civile ci saranno gli anziani della R.S.A Felicia e dei Centri Anziani Auser La Spezia insieme agli adolescenti del Laboratorio No Recess!/Fuori Luogo. Un progetto coprodotto con Bolzano Danza, Fondazione Teatro Due con il sostegno di Centro Giovanile Dialma Ruggiero/ Fondazione Carispezia in collaborazione con Coopselios, Auser La Spezia, Comune della Spezia, Btomic, Uovoquadrato, Film Club Pietro Germi/Cinema Il Nuovo, produzione Balletto Civile.

Da mercoledì 26 a sabato 29 ottobre  torna Ubu Rex, tra gli spettacoli più amati della Compagnia degli Scarti, farsa grottesca di Alfred Jarry, considerata anticipatrice del surrealismo e del teatro dell’assurdo, testo fondamentale del teatro contemporaneo messo in scena con un cast totalmente nuovo e formato da dodici giovanissimi attori, la cui passione per il teatro è cresciuta nei quattro anni dei Laboratori NO RECESS!/FUORI LUOGO.

Sabato 12 novembre Alberto Astorri e Paola Tintinelli portano in scena  Il sogno dell’arrostito, spettacolo finalista Inbox 2016, dedicato al poeta Federico Tavan, una purità sognante, in cui, in una situazione surreale, un uomo e una donna, due compagni, due militanti politici, si trovano a dar vita ad un comizio e a tentare disperatamente di animare una festa dell’umanità nel vuoto d’amore di questo tempo.

Giovedì 24 novembre debutta in prima regionale Freier Klang, regia di Claudio Morganti, una produzione Esecutivi per lo Spettacolo con il sostegno di Armunia Festival Inequilibrio – Fuori Luogo La Spezia – Regione Toscana per poi lasciare il palco sabato 26 novembre a Il Custode, dal testo di Harold Pinter, regia Francesco Pennacchia, con la collaborazione artistica di Claudio Morganti, produzione Gli Scarti/ Esecutivi per lo spettacolo con il sostegno di Fuori Luogo.

In prima ligure (dopo i debutti a Oslo al Teatro Nazionale e al Piccolo di Milano), venerdì  9 e sabato 10 dicembre, i VicoQuartoMazzini presentano Little Europa, il loro nuovo lavoro co-prodotto da Gli Scarti, che prendendo spunto dalla pièce “Il piccolo Eyolf” del grande autore norvegese Henrik Ibsen, approfondisce ed estremizza i luoghi comuni e le differenze  presenti all’interno della comunità europea portandole al punto di rottura e delineando scenari comunitari apocalittici, mettendo così lo spettatore di fronte alla possibilità della fine.

Mercoledì 21 dicembre Kronoteatro presenta alla Spezia Educazione sentimentale, regia di Maurizio Sguotti, secondo capitolo del progetto “La Resa”, che rappresenta l’allontanamento dall’umano attraverso il sospetto, storia di tre vicini di casa colti nella loro egoistica ed un po’ autistica quotidianità.

Il maestro Danio Manfredini torna a Fuori Luogo giovedì 12 e venerdì 13 gennaio – uniche date in Liguria – con la ripresa di Cinema cielo uno dei suoi capolavori, vincitore del Premio Ubu 2004, ispirato ad un vecchio cinema a luci rosse di Milano per mettere una lente d’ingrandimento su un’umanità per la quale il sesso è bisogno, evasione, merce, voglia di compagnia e fantasma d’amore. Un cult da non perdere davvero che anche a distanza di tanti anni, in questa ripresa, illumina dal suo mondo di poesia e di bellezza, di sofferenza e di umanità irriducibile, il meschino universo oscuro in cui siamo tutti immersi.

Venerdì 20 e sabato 21 gennaio ritorna a Fuori Luogo anche la giovane Compagnia Punta Corsara con il debutto del loro ultimo lavoro Io mia moglie e il miracolo, racconto di un mondo in cui l’archetipo ha perso il fascino dell’antico ed è diventato semplicemente un ruolo, una regola inviolabile, storia di una famiglia sconvolta dall’arrivo di un guaritore che non professa nessuna religione ma che ha il dono, individuale e miracoloso, di riportare in vita oggetti e persone.

Per la prima volta a Fuori Luogo, sabato 18 febbraio Fibre Parallele presenta Due, con in scena una straordinaria Licia Lanera, premio Ubu come miglior attrice italiana under 35, dal piglio recitativo convincente e insolito per raccontare la storia di una donna abbandonata: lui l’ha lasciata per un altro uomo e lei… l’ammazza.

Altra novità per il pubblico spezzino è martedì 28 febbraio e mercoledì 1 marzo il debutto dei Motus: Silvia Calderoni, con la regia di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò mette in scena il suo MDLXS, “scandaloso” viaggio teatrale in questo esperimento dall’apparente formato del D-j/Vj Set, per dare inizio a una esplorazione sui confini che si catalizzerà in “Black Drama. Un musical tragico”. Un ordigno sonoro, inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, algender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo.

Venerdì 17 e sabato 18 marzo debuttano in Liguria Frigoproduzioni con Socialmente, di e con i giovanissimi e promettenti Francesco Alberici e Claudia Marsicano, vincitori della Borsa Pancirolli 2014, spaccato atemporale della vita di due giovani totalmente alienati: in un’allucinazione continua scorrono i sogni di successo e gli incubi di fallimento di due soggetti desiderosi di essere ma incapaci di farlo.

Da mercoledì 29 marzo si apre il minifestival Fisiko, quattro intensissimi giorni di “cattive azioni”, intese come urgenti e necessarie, con il meglio del teatro danza italiano: Compagnia Rodisio, C&C Company, Abbondanza/Bertoni, Manuela Serra, Balletto Civile, Alessandro Bedosti,

Zerogrammi e Kinkaleri offriranno al pubblico di Fuori Luogo una panoramica con le loro ultime e innovative creazioni. Un weekend per avvicinarsi alla danza contemporanea e al teatro danza attraverso i suoi più rappresentativi protagonisti.

Dal 13 al 16 aprile la Compagnia degli Scarti/Fuori Luogo mette in scena i risultati del quinto anno del laboratorio No Recess a cura di Enrico Casale, Renato Bandoli, Alessandro Ratti, Damiano Grondona dall’irriverente titolo Willy Willy Shakes!, per misurarsi con l’energia teatrale e fisica degli studenti degli Istituti superiori del territorio, per un nuovo viaggio nell’arte e nella vita in compagnia di alcuni personaggi di W. Shakespeare.

Il 29 aprile un altro evento speciale attende la città: Roberto Latini all’ora del tramonto metterà  in scena sulla Terrazza del Castello San Giorgio I Giganti della Montagna – Radio Edit, premio della Critica ANCT 2015, con musiche e suoni di Gianluca Misiti, premio Ubu 2015 Miglior progetto sonoro o musiche originali, ultimo dei capolavori pirandelliani, incompleto per la morte dell’autore, vicenda di una compagnia di attori che giunge nelle sue peregrinazioni in un tempo e luogo indeterminati.

Chiudono questa ricca stagione da venerdì 5 a domenica 7 maggio al Museo dei Trasporti di Spezia Gli Omini con il loro Ci scusiamo per il disagio, storie di un luogo di passaggio, un agglomerato di un’umanità in movimento e in continua attesa, produzione associazione Teatrale Pistoiese con il Sostegno alla produzione Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e regione Toscana.

Anche quest’anno sarà proposto un ricco programma di formazione con l’atteso workshop per attori condotto da Danio Manfredini dal 27 al 30 gennaio 2017, con il seminario sul metodo psicodrammatico a cura di Marie Eve Gardere (Psicodrammatista, fondatrice dell’Ecole Française de Psychodrame) dal 24 al 27 novembre dal titolo “Il diavolo probabilmente”, con i laboratori No Recess per gli studenti delle Scuole Superiori, e con il programma di accompagnamento alla visione degli spettatori attraverso la proiezione dei video-fogli di sala, gli incontri con gli artisti ospiti e il laboratorio storico-critico condotto da Renato Bandoli.

Novità di questa edizione è la sezione Fuori Luogo Kids, matinée per gli studenti delle scuole elementari: si comincia con il Coro Piccoli Fabrizio de André con Il barone rampante, viaggio fiabesco in cui la musica più che mai è guida, I tre porcellini di Giallomare Minimal Teatro, in cui il racconto della tradizione orale europea trascritto diventa un pre/testo, uno specchio necessario ad evocare i ricordi d’infanzia di un buffo personaggio, La stanza dei giochi di Scena Madre, spettacolo vincitore del premio Scenario Infanzia 2014 e Premio Dallorso per il teatro 2015, coprodotto con la Compagnia degli Scarti, in cui lo spazio scenico è affidato alla naturalezza di soli attori bambini, per ribaltare la consuetudine del teatro ragazzi e riscoprire il nesso fondante tra gioco e teatro, La luna nel letto con SeMino, regia di Michelangelo Campanale, progetto che nasce dalla ricerca di forme alternative di educazione ambientale che ci piace chiamare forme di educazione sentimentale, metafora della vita in qualsiasi forma si manifesti. E non poteva mancare uno spettacolo per piccini anche nell’ambito di Fisiko con il Caino e Abele della Compagnia Rodisio, per raccontare una storia antica e crudeli mettendo in scena  due giovani breakers, due danzatori non professionisti, abituati a ballare per strada con gli occhi curiosi e le braccia impazienti.

Da questa edizione sarà possibile acquistare un carnet che darà diritto a 8 spettacoli ad un prezzo speciale (solo 35 euro per gli studenti delle scuole superiori).

BIGLIETTI

Evento speciale “How long is now” al Teatro Civico: Intero: 12€ Ridotto 6€

Fuori Luogo e Fisiko Studenti scuole superiori: 5€ – Under 30: 10€ – Intero: 15€

Fuori Luogo Kids: Posto unico 5€

CARNET 8 SPETTACOLI A SCELTA (escluso “How long is now”)

Studenti scuole superiori: 35€ – Under 30: 64€ – Intero: 80€

 

Info: http://www.fuoriluogoteatro.it/